Gita in Val Chisone Occitana

Domenica 10 Settembre 2017

Programma

Ore 6,30    Partenza da Vercelli Piazza Cesare Battisti in pullman GT

Ore 6,50    Partenza da Santhià rotonda Cit Bar (Foro Boario).

Arrivo a Fenestrelle per la visita al Forte di San Carlo, la parte inferiore della fortificazione alpina più grande d’Europa costruita nel XVIII sec.

Al termine, proseguimento per Usseaux, uno dei borghi più belli d’Italia, noto per il suo  pane ed i murales.

Il resto della giornata sarà dedicata alla visita dei dintorni con possibilità di acquisto di prodotti locali.

Soste a Balboutet (il paese del sole) e a Laux sull’omonimo lago.

Pranzo al sacco o al ristorante su prenotazione al momento dell’adesione.

Ore 18       Rientro con arrivo in serata

La gita si effettuerà anche in caso di maltempo

Quota di partecipazione € 50

La quota comprende: viaggio in pullman e visite guidate.

Sono esclusi gli eventuali ingressi a Usseaux e dintorni.

La quota del pullman non verrà restituita in caso di mancata partecipazione

Adesioni con versamento entro il 29 Luglio

Presso: Oreficeria Piazza V. Gioberti 37 Vercelli

Cartoleria Aleri Via Amendola 10 Biella

Per informazioni tel. 0161.921551 335.6478269

giuseppe.ranghino@gmail.com

Organizzazione tecnica Le Marmotte Biella

Festa d’Estate con la LIPU di Asti – 9 Luglio

Programma del 9 Luglio per la Festa d’Estate con la LIPU di Asti

Se siete interessati fatemelo sapere per prenotare il pranzo.

La gita verrà fatta con mezzi propri; cercheremo di usare meno auto possibili

Durante lo spostamento visiteremo la garzaia di Leri e la Chiesa romanica di S. Nazario

 

Tigliole d’Asti

Centro Recupero Fauna Selvatica LIPU

Festa d’Estate

Domenica 9 Luglio 2017

Programma

 

Ore 9              Partenza da Santhià (Rotonda Cit Bar Foro Boario)

oppure alla stessa ora da Vercelli (P.zza C. Battisti) con mezzi propri

– Ritrovo e sosta alla garzaia di Leri  (1 km prima del ristorante del Babi a  Castell’Apertole

– Sosta alla Chiesa romanica XII sec. dei Santi Nazario e Celsi (Montechiaro  d’Asti)

 

Ore 13,00      Pranzo libero o in Agriturismo con prenotazione

 

Ore 15           Arrivo al Centro LIPU  – Ingresso libero

– Merenda con bruschette  e pizza

– Liberazione rapaci diurni

– Giochi e intrattenimenti vari

– Sottoscrizione a premi

– Visita del Centro

– Mostra fotografica

Al calar della sera

– Liberazione rapaci notturni

 

Adesioni entro il 3 Luglio 2017

La gita si effettuerà anche in caso di maltempo

Per informazioni tel. 0161 921551 – 3356478269  biella@lipu.it

Si prega di specificare se si intende partecipare anche alla parte serale della festa e da dove si vuole partire

 

Organizzazione tecnica Le Marmotte Biella

Cicogna day XVIII ediz

vi invito a partecipare

Domenica 18 giugno alla XVIII° ediz. del Cicogna day,

giornata dedicata all’osservazione di alcuni dei 18 siti di nidificazione delle Cicogne bianche nelle Province di Biella e Vercelli.

In questo periodo è possibile osservare i piccoli al nido mentre vengono alimentati dai genitori.

Il ritrovo è fissato per le ore 8,30 presso il parcheggio del cimitero di Buronzo.

Dopo la visita del primo nido della mattinata,

proseguiremo per raggiungere alle ore 9,15  il peso pubblico (inizio strada per Buronzo) di Rovasenda.

Si proseguirà in auto e si farà tappa nei vari luoghi dove sono gli altri nidi.

Il giro prevede di visitare dieci nidi esistenti nella zona da Rovasenda a Massazza.

 

Chi desidera fermarsi per il pranzo deve comunicarmelo al più presto per poter prenotare al ristorante delle Rose a Salussola-Vigellio (vicino all’ultimo nido visitato in mattinata).

Spero di vedervi numerosi.

Cordialissimi saluti

Beppe Ranghino

Corso base di Birdwaching

Sezione di Vercelli Sezione di Biella e Vercelli

PRESENTANO

“Corso base di Birdwaching”

Due serate d’incontro e un’uscita sul campo per chi vuole avvicinarsi al riconoscimento degli uccelli in natura

Presso Centro Servizi del Volontariato a Vercelli in Corso Libertà 72

Mercoledì 19 Aprile 2017 e Mercoledì 26 Aprile 2017 alle ore 20

Con una uscita in data da concordarsi.

Ingresso ad offerta Libera

Info e prenotazioni: cell: Linda 3664416466 – Beppe 3383017622

Email: lacvc@abolizione caccia.it

Biancone Day

Carissimi,

vi comunico che sabato prossimo (18 Marzo) si terrà il Biancone Day ad Arenzano che inizialmente avevamo previsto per Sabato 11

Ritrovo a Santhià  Cit Bar  ore 8,00

Ritrovo a Vercelli parcheggio Pittarello ore 8,30

Proseguimento per Arenzano con meno auto possibili.

Chi è interessato è pregato di dare l’adesione nel caso che

vi siano problemi per aspettare chi è in ritardo.

Cordiali saluti

 

LIPU

Beppe Ranghino

“ANDAR PER CIVETTE” Sabato 11 Marzo alle ore 21

“ANDAR PER CIVETTE” Sabato 11 Marzo alle ore 21

Ritrovo a Santhià (VC) al Cit Bar (Zona Foro Boario).

Proseguiremo con meno auto possibili.

Percorreremo le stradine e visiteremo le piccole borgate della zona alla ricerca di civette e di altri rapaci notturni che potremo incontrare.

Se siete intenzionati, comunicatemelo, così se ritardate vi aspettiamo.

Il rientro è previsto prima di mezzanotte.

Animali in difficoltà nelle zone terremotate

Cari amici,

a “Striscia la Notizia” è stata segnalata un’Associazione che si occuperebbe degli animali in difficoltà nelle zone terremotate.

Il suo sito è www.giaccheverdilombardia.it

Allego le coordinate nel caso riterreste opportuno fare un bonifico.
Grazie,

un cordialissimo saluto

Beppe e Margherita Ranghino

IBAN IT 15 K 05034 01665 0000 0000 2106
Intestato a: Associazione Giacche Verdi Lombardia Onlus
Causale: Donazione Aiuto Zone Terremotate, la ricevuta sarà detraibile ai fini fiscali art.27 L.133/99

Scoprinatura 2017 – LA VAL CHIAVENNA E LA VAL ROSEG

Lega Italiana Protez. Uccelli
Sezione di Biella-Vercelli
C/o CVS C.so Libertà 72 Vercelli

LA VAL CHIAVENNA E LA VAL ROSEG
Dal 29 Aprile al 1° Maggio 2017

1° Giorno: Biella – Vercelli – Chiavenna
Ritrovo dei Sigg. partecipanti nel luogo stabilito, sistemazione sul bus e partenza per Colico. Visita dell’antica
Abbazia Cistercense dedicata a S.ta Maria di Piona. o più esattamente, il Priorato di Piona, tipico edificio dell’arte
comacina in pietra squadrata a vista, raggiungibile anche dal lago con il battello, costituisce un raro gioiello
dell’architettura romanica lombarda.
Posta sulla penisola di Olgiasca, di fronte a Gravedona sulla punta estrema del ramo di Lecco, offre una splendida
vista panoramica sulla costa occidentale del Lario, oltre alla possibilità di assaporare la tranquillità e la pace di cui
godono i monaci cistercensi che ancora oggi vi abitano. Consacrata nel 1138 e intitolata alla Vergine, la prima
menzione del monastero cluniacense risale al 1169 con l’intitolazione a San Nicolò. Pranzo in ristorante.
Nel pomeriggio proseguimento per Chiavenna e alle 15.30 incontro con la guida e visita del centro città alla scoperta
degli angoli più suggestivi caratterizzati dalle numerose piazzette dalla tipica pavimentazione, dalle fontane e dai
portali in pietra ollare. Si proseguirà poi con la visita al “Museo del Tesoro” dove, tra gli oggetti liturgici più
significativi per l’arte e la storia della Valchiavenna, è conservato uno dei maggiori capolavori dell’oreficeria
medievale: “La Pace”, coperta di evangeliario dell’XI secolo.
La visita prosegue con il Mulino di Bottonera collocato nel vecchio quartiere artigiano di Chiavenna, è un rarissimo
esempio di architettura industriale, dove ancora oggi è viva l’atmosfera del lavoro ininterrotto dei mugnai dell’800.
Distribuito su quattro piani offre la possibilità di ammirare il pregevole lavoro di carpenteria del legno con il quale
sono costituiti i macchinari e l’intero impianto di condutture.
Al termine sistemazione in hotel nelle camere riservate, cena e pernottamento.

2° Giorno Pontresina e la Val Roseg
Dopo la prima colazione, rilascio delle camere, sistemazione sul bus e partenza per Pontresina, e passeggiata in
carrozza nella Val Roseg, valle laterale alla Val Bernina chiamata anche Valle delle Fiabe, divenuta rifugio sicuro per
molte specie di passeriformi che, avendo sconfitto la naturale paura dell’uomo, si avvicinano alla ricerca di cibo
soprattutto nella stagione invernale dove, con una manciata di semi di girasole, arrivano persino a posarsi sulla mano
di chi loro offre cibo. Pranzo in ristorante a St. Moritz.
Nel primo pomeriggio, rientro a Chiavenna e visita a due laboratori artigianali della pietra ollare e della tessitura del
lino. Dimostrazione pratica della trasformazione del lino con metodi e attrezzi antichi (gramolatura, cardatura, filatura
con fuso o filarello e tessitura), spiegazione della coltivazione e breve storia della lavorazione. La cena tipica sarà
presso un Crotto, ambiente caratteristico destinato alla maturazione del vino e dei salumi, ai piedi della montagna che
lo ha originato. Rientro in hotel, pernottamento.

3° Giorno Chiavenna – Piuro
Dopo la prima colazione, tempo per un passeggiata e alle 10.00 visita guidata di Palazzo Vertemate-Franchi,
bellissimo capolavoro rinascimentale, con ampi saloni affrescati ed intarsiati, immerso in un ambiente naturale
incantevole. Al termine trasferimento a piedi o con il bus fino alle Cascate dell’Acquafraggia per un momento di
relax nella natura.. Pranzo in hotel e nel pomeriggio visita al Parco Botanico-Archeologico “Paradiso-
Castellaccio”, dove, oltre alle varietà botaniche, è possibile osservare numerosi reperti archeologici e storici, nonché
godere di un’ottima panoramica su tutta la valle. Si prosegue poi con la Galleria dei Pompieri dove sono conservati
cimeli, attrezzature e documenti relativi all’attività dei Vigili del fuoco in Valchiavenna,.nata ufficialmente nel 1868
prosegue ai giorni nostri.
Al termine, sistemazione sul bus e partenza per il viaggio di rientro previsto in serata

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE Euro 315.00

(minimo 40 persone paganti)
Supplemento Singola Euro 15.00
Supplemento ingressi Euro 17.00

La Quota Comprende:
– Viaggio in bus Gt riservato – pedaggi e parcheggi inclusi
– Autista in camera singola
– Sistemazione in hotel 3*** a Chiavenna in camere doppie con servizi privati
– Trattamento di pensione completa dal pranzo del primo giorno al pranzo dell’ultimo giorno in hotel o Ristorante
– Bevande incluse ai pasti principali (1/4 – ½) ove previste
– Guide come da programma
– Escursione in carrozza in Val Roseg
– Assicurazione medico-bagaglio-infortunio
– Documenti di viaggio

La Quota Non Comprende:
– la Tassa di Soggiorno da pagarsi in loco – le bevande ove non specificate – eventuali ingressi non specificati – gli
extras di carattere personale – tutto quanto non espressamente indicato ne “la quota comprende”.
OPZIONE: al 20/02/17 per la prenotazione e versamento di acconto di Euro
Organizzazione Tecnica: Le Marmotte di Armonia srl – 13900 BIELLA ARMONIA S.R.L.
Sede Operativa: Corso Risorgimento n. 15/C – 13900 Biella (BI)
Sede Amministrativa: Viale delle Rimembranze, 1 – 21052 BUSTO ARSIZIO (VA)
Tel. +39 015 8496237 Fax: +39 015 8496240 – Mail: biella@lemarmotte.it Web: www.lemarmotte.it
REA 1748078 – P.IVA: 02551900125 C.F.: 01045760095 – Cap. Soc. € 10.710,00

Pranzo di Natale – LIPU

Domenica 27 Novembre

ci troveremo all’Agriturismo “Fattoria delle Rose” di Salussola fr. Vigellio per il consueto pranzo annuale seguito dalle proiezioni

Il menù 25€ (bevande comprese)

Antipasti:

Pane ai semi oleosi con il salame di cascina

La giardiniera all’antica

Sformato di zucca

Crocchette di patate e cavolfiori con salsa di bagna cauda

Riso “Otello” con la fonduta

Primi:

Agnolotti ripieni di patate e broccoletti

Risotto con salsiccia e verza

Secondo:

Arrosto di maiale all’arancia con polenta taragna

Dolce:

Bonet con zabaglione caldo

Chi avesse problemi di intolleranze alimentari o fosse vegetariano è pregato di segnalarlo almeno una settimana prima

Verrà allestito un banchetto con prodotti confezionati dalla nostra amica attivista Anna Boggio per eventuali regali natalizi

Vi aspetto numerosi.

Un affettuoso saluto

LEGGE PARCHI: SI MOBILITA ANCHE MONDO NATURA, CULTURA E SOCIETA’ CIVILE

COMUNICATO STAMPA

Si mobilita il mondo della natura e della cultura e della società civile per chiedere modifiche alla proposta di legge sui parchi in discussione da domani nell’Aula del Senato. Oltre cento esperti e docenti hanno aderito al documento delle 17 Associazioni Ambientaliste con cui viene chiesto al Governo e al Senato di modificare il testo che modifica l’attuale legge quadro sulle aree protette 394/91, un caposaldo della conservazione su cui un ormai in moltissimi chiedono grande attenzione. Il documento congiunto assume il senso di una richiesta impellente di modifiche ed integrazioni al disegno di legge sui Parchi. L’appello fu lanciato qualche mese fa da Francesco Mezzatesta (già Segretario generale Lipu) e Giorgio Boscagli (già Direttore del Parco Regionale Sirente-Velino e del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi) che hanno coordinato un gruppo di 30 esperti di natura e gestione delle aree protette. Al gruppo ha immediatamente aderito Gianluigi Ceruti primo firmatario e “padre” della Legge Quadro sulle Aree Protette.

Al “documento appello” del Gruppo dei 30 hanno poi anche aderito associazioni quali il Comitato per la Bellezza presieduto da Vittorio Emiliani, Appennino Ecosistema di cui è Presidente Bruno Petriccione, la Società Italiana Storia della Fauna presieduta da Corradino Guacci.

Al gruppo dei 30 esperti si sono aggiunte le firme pervenute dal mondo accademico, tra queste Franco Pedrotti (Professore emerito dell’Università di Camerino e già Presidente della Società Botanica Italiana), Sandro Lovari (Professore Ordinario di Etologia dell’Università di Siena), Carlo Alberto Graziani (Ordinario di Diritto Privato Università di Macerata e già Presidente del Parco Nazionale di Monti Sibillini), Sandro Pignatti (Docente emerito Università di Roma “La Sapienza” e Accademico dei Lincei), Anna Marson (Professore Ordinario di Pianificazione del territorio Uni. IUAV – Venezia e già assessore Urbanistica Regione Toscana), Carlo Ferrari (Docente Gestione Aree Protette all’Università di Bologna), Luigi Piccioni (Docente di Storia Economica Università della Calabria), Giampiero di Plinio (Professore Ordinario di Diritto Pubblico, Direttore del Dottorato in Scienze Giuridiche, Università G. D’Annunzio), Gianfranco Pirone (già Ordinario di Botanica Sistematica Università di L’Aquila), Bernardino Ragni (Zoologo, Università degli Studi di Perugia, promotore della filosofia-progetto Wildlife Economy-Nuovo Paleolitico)

Tanti gli esperti nel Gruppo dei 30, molti dei quali protagonisti della fase del difficile avvio delle aree protette nel nostro Paese: Fabio Vallarola, (Direttore Area Marina Protetta Torre del Cerrano già Direttore del Parco Nazionale del Pollino), Giuseppe Rossi (già Presidente del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga e del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise; già Direttore di Federparchi), Nicola Cimini (già Direttore del Parco Nazionale della Majella), Franco Perco (Zoologo, cofondatore del WWF Trieste e Friuli Venezia Giulia, già Direttore del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, Massimo Pellegrini (Naturalista), Camilla Crisante (già Responsabile Ufficio Parchi Provincia di Pescara), Lauro Marchetti (Direttore Oasi di Ninfa – Fondazione Caetani), ma addirittura sostegno anche da esperti stranieri come Kinga Krause (Ecologa UNESCO e membro della Polish Academy of Sciences) e di Jean-Paul Theurillat (Ecologo Università di Ginevra).

Nello stesso gruppo molte anche le adesioni di esponenti del mondo della cultura e dell’impegno sociale a favore dei Parchi: Grazia Francescato (giornalista, Responsabile Rapporti Internazionali di Greenacord, già Presidente WWF-Italia), Mimi D’Aurora (Direttivo CGIL Abruzzo), Caterina Artese (Direttrice Orto Botanico Riserva Naturale Regionale Lago di Penne), Marco Pezzotta (Geologo), Renzo Moschini (Coordinatore del Gruppo San Rossore), Alfredo Mazzoni (Professore di Scienze)

Tra le adesioni successive di grande rilievo si segnalano Giorgio Nebbia (Docente emerito Univ. di Bari), Cesare De Seta (Docente di Architettura all’Università di Napoli), Bernardino Romano (Professore di Pianificazione Territoriale presso Università dell’Aquila), Giovanni Chiola (Docente Diritto Pubblico, Univ. Federico II Napoli), Folco Giusti (Ordinario di Zoologia all’Univ. di Siena), Cesare Lasen (già Presidente Parco Nazionale Dolomiti Bellunese), Domenico Nicoletti (Direttore Parco Naz. Gran Sasso Monti della Laga), Giorgio Salvatori (giornalista, Direttore Responsabile “Myrrha, il dono del Sud”, già Rai Tg2), Guido Pollice (Presidente di Verdi Ambiente Società), Wolfgang Sachs (saggista, Wuppertal Institute), Melania Cavelli (architetto, esperta di urbanistica sostenibile).

 

Roma, 25 ottobre 2016

 

Ambiente e Lavoro,
AIIG – Associazione Insegnanti di Geografia
Club Alpino Italiano
Centro Turistico Studentesco
Ente Nazionale Protezione Animali
FAI – Fondo Ambiente Italiano
Greenpeace Italia
Gruppo di Intervento Giuridico
Italia Nostra,

LAV – Lega Antivivisezione
Legambiente
Lipu-BirdLife Italia
Marevivo
Mountain Wilderness
Pro Natura
SIGEA
WWF Italia